sabato 4 luglio 2009

G8, "First Lady Fantasma": Carfagna e Gelmini la incarneranno

http://4.bp.blogspot.com/_GmHyfcM_zyY/SQh2ca4YgsI/AAAAAAAAAZU/qLsp8mVWGxw/s400/gelmini.jpg http://wildgretapolitics.files.wordpress.com/2008/07/mara-carfagna-2.jpg

Gelmini "prima" Carfagna "prima"


Gelmini "dopo"


Carfagna "dopo"

Scosse di terremoto? Reputazione internazionale dell’Italia in crisi? Certo, ma c’è un altro ostacolo che rischia di rovinare l’imminente G8 italiano: l’assenza di una first lady, che faccia da Cicerone per le consorti dei leader mondiali. Un problema organizzativo e di immagine, che sembra aver spinto più di una première dame a considerare la possibilità di una defezione.

Ma ecco la soluzione geniale di Berlusconi: far interpretare il ruolo che sarebbe spettato a Veronica Lario da Mara Carfagna e Mariastella Gelmini. Ne ha parlato perfino il Daily Mail, con il consueto tono rispettoso della stampa britannica:

Silvio Berlusconi ha a quanto pare risolto il problema di non avere una first lady che faccia da padrona di casa al prossimo vertice del G8, chiedendo ad un ex modella di topless divenuta ministro di intervenire (..) L’idea stamperà sicuramente un sorriso sulla faccia del marito della cancelliera tedesca Angela Merkel, Joachim Sauer, l’unico uomo tra i partner dei leader mondiali

fonte polis blog 4 luglio 2009


G8, CARFAGNA E GEMINI CON LE FIRST LADY.MELONI E PRESTIGIACOLO, NO

ROMA (4 luglio) - «Non vedo dove sia la polemica». Il ministro della gioventù Giorgia Meloni replica così a chi gli chiede un commento sul fatto di non essere stata inserita fra le ministre che, in occasione del G8, accoglieranno le first lady.

A scatenare i mal di pancia la notizia, apparsa oggi sul Secolo d'Italia, dal titolo "il premier premia soltanto le fedelissime" dove si racconta che a fare da padrone di casa con le first lady nei giorni del summit in Abruzzo saranno Mara Carfagna e Maria Stella Gelimini.

Secondo il quotidiano, vicino ad Alleanza Nazionale prima della nascita del Pdl, Il duo Gelimini-Carfagna avrebbe avuto la meglio rispetto alle colleghe Meloni e Prestigiacomo perché «nelle ultime settimane sono state le più intransigenti paladine del premier travolto dalle rivelazioni e dai veleni dell'inchiesta di Bari. Un particolare - si legge nell'articolo - che deve aver giocato un ruolo di rilievo nell'opzione in loro favore, decisa con tutta probabilità dallo stesso Cavaliere».

Per il G8 - afferma il ministro Meloni all'Ansa - «sto concentrando le mie energie con l'Unicef per il Summit del J8», l'incontro fra giovani parallelo allo stesso G8. Ad accogliere e accompagnare le first lady, nella permanenza in Italia, saranno invece quasi certamente le ministre Mara Carfagna e Mariastella Gelmini. Ma se il ministro per le Pari opportuntà si sta già preparando al ruolo, per la collega dell'istruzione - si apprende dall'entourage di Gelmini - non c'è ancora la conferma ufficiale della sua presenza.

Il programma dettagliato per le consorti dei grandi del mondo non è ancora pronto. Per definirlo lunedì prossimo, 6 luglio, ci sarà una riunione alla Protezione civile. Le mogli eccellenti si muoveranno fra Roma e l'Aquila. Saranno impegnate in visite ufficiali e, - secondo quanto si apprende - se ci sarà tempo e modo, anche nello shopping.

Al momento, la giornata più intensa per le first lady è proprio il primo giorno, mercoledì 8 luglio: sono in programma visite in Vaticano, al Quirinale e in Campidoglio. Giovedì 9, si recheranno all'Aquila dove visiteranno la città e le rovine del centro storico. Per venerdì 10 dovrebbero partecipare ad un'iniziativa con il Pam (Programma alimentare mondiale) dell'Onu.
il messaggero 4 luglio 2009

Nessun commento:

Yoox

0.1 Special banner